Sperimentazione animale


Oggi ho iniziato il corso sulla Gestione e benessere degli animali da laboratorio. Ovviamente non perchè un giorno voglio fare ricerca di quel tipo, ma per SAPERE e saperne di più sulle normative, perchè non si può parlare e criticare se si è ignoranti in materia e bisogna sentire sempre più di una campana…
A tal proposito, un informazione che ho ricevuto sulla mia posta da amici (AmicideiCavalli):

COMUNICATO LAV. CAVALLI UTILIZZATI IN TEST ALL’UNIVERSITA’ DI BOLOGNA. LA LAV INVITA IL PRESIDE DI VETERINARIA AD UN CONFRONTO PUBBLICO

COMUNICATO LAV.
CAVALLI UTILIZZATI IN TEST ALL’UNIVERSITA’ DI BOLOGNA. CONTRADDIZIONI TRA LE DICHIARAZIONI DEL PRESIDE DI VETERINARIA E DEL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO SEDE DELLA SPERIMENTAZIONE. LA LAV CHIEDE CHIAREZZA E INVITA IL PRESIDE DI VETERINARIA PROF. SANTINO PROSPERI E IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO CLINICO VETERINARIO PROF.PAOLO FAMIGLI BERGAMINI AD UN CONFRONTO PUBBLICO SUL TEMA.

La Lav rileva come le recenti dichiarazioni del Preside della Facoltà di Veterinaria dell’Università di Bologna Santino Prosperi sul tema dei tre cavalli usati per test sui loro tendini e destinati alla soppressione, di cui la Lav ha chiesto la salvezza e l’affidamento, sia in contraddizione con la lettera inviata dal Direttore del Dipartimento clinico veterinario sede dell’esperimento, Prof. Paolo Famigli Bergamini, all’associazione.
Infatti mentre il Prof. Famigli scrivendo alla LAV afferma che “Con riferimento alla documentazione inerente le valutazioni circa l’eventuale reimmissione dei soggetti nella loro filiera zootecnica di provenienza, esse potranno essere compiutamente effettuate solo all’esito della sperimentazione medesima. A tale momento viene pertanto differita la decisione sull’istanza di accesso da voi presentata”, presentando la soppressione come ancora opinabile, lo stesso giorno il Preside Prosperi
dichiara: “Purtroppo per ottenere risultati davvero utili e’ necessario asportare i tendini dei tre cavalli al centro della sperimentazione e mantenere gli animali in vita dopo l’intervento li farebbe soffrire troppo.”

La LAV ha in più occasioni documentato- in maniera circostanziata e basandosi su autorevoli pareri tecnici- la non necessità della soppressione, ricevendo risposte evasive e, come sopra evidenziato, contraddittorie.

Pertanto, per ristabilire una situazione di chiarezza e dare altresì una risposta ai migliaia di cittadini che si sono schierati con l’associazione chiedendo la salvezza dei cavalli, la LAV invita pubblicamente il Preside di Veterinaria e il Prof. Famigli ad un confronto pubblico, in sede da decidere congiuntamente, in cui potere dibattere la questione.
“Restiamo in attesa di una risposta-commenta Annamaria Pisapia, coordinatrice regionale LAV Emilia Romagna-. Non comprenderemmo infatti un rifiuto, su un tema come questo dei tre cavalli, dove sia il Prof. Prosperi che il Prof. Famigli hanno ripetutamente affermato di possedere tutte le carte in regola”.

26.11.2007

LAV Ufficio Stampa Emilia Romagna: tel. 338 53 63 357

LAV Ufficio Stampa Sede Nazionale: tel. 06-4461325, www.lav.it

Posted by
laurarossimartelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *