Cuccioli a confronto

Se mio marito ha scritto un post sulle similitudini tra clienti e figli, io, dopo due mesi molto altalenanti, posso scrivere sulle somiglianze nell’accudire un cane o un bambino!

  1. quando è piccolo, piange molto e tu non dormi la notte
  2. se prima di averlo in casa pensavi che l’educazione venisse al primo posto, basta qualche notte difficile e le regole vengono scalzate da un altra priorità: dormire! Così cedi e te lo ritrovi nel lettone (o in camera, se si tratta di un cane)
  3. ci sono tanti metodi e filosofie riguardo alla gestione. Tutti ti diranno cosa è giusto e cosa è sbagliato, ma poi il funzionamento dipende dal caso (bambino o cane) e da ciò che viene considerato come “problema” dai genitori. Es. ci sono mamme contente del co-sleeping, come ci sono “genitori” di cani contenti di averli sul letto.
  4. tutta la famiglia deve trovare strategie, agire per prove ed errori, per ipotesi e per istinto, cercando di non colpevolizzarsi se non si era capito il problema prima dell’intervento del professionista (pediatra o veterinario che sia), perché anche lui potrebbe sbagliare e molto spesso l’istinto e il buon senso portano alle scelte migliori
  5. ogni giorno devi raccogliere tanta cacca
  6. devi stancarlo se vuoi che abbia voglia di riposarsi
  7. cerchi la causa di un comportamento, pensi di aver capito, ma il giorno dopo ti rendi conto di non aver capito proprio niente
  8. se prima avevi una routine, ora devi modificarla in base alle esigenze del cucciolo
  9. ti conviene essere una persona socievole, perché il cucciolo ha bisogno di avere un branco e relazionarsi con gli altri
  10. ti conviene amare le passeggiate, perché fanno parte dei bisogni del cucciolo
  11. non sei mai preparato a quello che potrà succedere: vestiti sporchi di latte, scarpe masticate, devono essere messi in conto. Ci sono proprietari di cani costretti ma disposti a stravolgere la propria vita da un cane…pensate per il proprio bambino cosa la natura umana è disposta a sopportare!
  12. essendo una situazione stressante, mette a dura prova la coppia (non fate figli se la vostra unione non è forte abbastanza!)
  13. entrambi sentono il vostro nervosismo, quindi fate un bel respiro e calmatevi, oppure cedetelo al partner quando sentite di non farcela più
  14. sulla tua libreria trovano spazio saggi sul cane o libri sulla puericultura!
  15. se devi andare in vacanza, devi pensare anche alle sue esigenze
  16. ti renderai conto che la tua vita sociale cambia: c’è chi ama gli animali e chi i bambini…e chi non li ama…

Ve ne vengono in mente altri?

 

Posted by
laurarossimartelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *